Elezioni Forensi Nola, ecco Ordine Dinamico: “Con noi una svolta concreta”

Pubblicità

Protocolli di intesa con i Magistrati per migliorare il funzionamento delle udienze civili e penali, trasparenza e regole certe per le sedute del Consiglio dell’Ordine, monitoraggio degli uffici giudiziari, specie quelli dei Giudici di Pace, uno sportello di consulenza per la digitalizzazione telematica e del PCT, valorizzazione della formazione professionale attraverso la “Scuola Bruniana”.
Sono alcuni dei punti programmatici del gruppo “Ordine DinAmico”, che si presenta alle elezioni per il rinnovo del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati del foro nolano, che si terranno il 7, 8 e 9 marzo presso il Tribunale di Nola, dalle 9 alle 13.

I 14 candidati dello schieramento Ordine DinAmico (Raffaele Curcio, Aniello Ammirati,  Lucio Barbato, Umberto De Filippo, Vittorio De Filippo, Giovanni Di Marzo, Teresa Di Nuzzo, Felice Antonio Esposito, Raffaele Giannini, Anna Guastaferro, Fiorella  Loria,  Caterina Miranda, Patrizia Sepe, Gabriele Volpe) hanno elaborato idee e proposte concrete che stanno sottoponendo ai colleghi, con una serie di incontri pubblici.

Ordine DinAmico si propone come alternativa di svolta, cambiamento, rinnovamento, con l’intento di portare dinamismo, trasparenza e spirito di servizio nel Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Nola, incentivando e favorendo la partecipazione di tutti gli iscritti alla vita dell’istituzione forense. L’avvocato Raffaele Curcio, indicato quale candidato alla presidenza, spiega: “Rivendichiamo coerenza e continuità con l’attività svolta dai consiglieri di Ordine DinAmico nella precedente consiliatura e allo stesso tempo crediamo di rappresentare il reale cambiamento in questo appuntamento elettorale.
Diciamo basta alle liste formate con logiche dinastiche: l’Ordine di Nola ha bisogno di una svolta concreta, di porre al centro dell’interesse esclusivamente l’avvocato e non le solite logiche personalistiche”

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*