Spiagge libere ancora chiuse in costiera sorrentina. La riapertura prevista per il 6 giugno, intanto funzionano i lidi privati e si prevedono aumenti dei prezzi

Pubblicità

il divieto di accesso alle spiagge a Vico Equense

Per fare un bagno nel mare della costiera sorrentina bisogna per forza scegliere i lidi privati. Al momento c’è solo la strada del tuffo a pagamento. E quanto costerà ancora non si sa perché molti lidi stanno ritoccando (naturalmente aumentando) i prezzi per recuperare gli spazi che perderanno a causa delle norme sul distanziamento. Tutto questo almeno fino al sei giugno quando finalmente i comuni della penisola apriranno gli arenili pubblici che intanto sono chiusi per permettere ai gestori di attrezzarsi rispetto alle nuove normative. Per il popolo del tuffo libero e dell’asciugamano sugli scogli son tempi duri. Famiglie, residenti, giovani disoccupati e studenti, non potendosi permettere i lidi privati, dovranno aspettare e pregare che non ci siano brutte sorprese nei prezzi anche negli arenili pubblici

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*