Nocera Inferiore: conferenza stampa sui rifiuti in biblioteca comunale

Pubblicità

Conferenza stampa nella biblioteca comunale di Nocera Inferiore: al centro del dibattito ciclo e gestione dei rifiuti in città. Presenti le senatrici Luisa Angrisani e Felicia Gaudiano, la deputata del Parlamento Europeo Isabella Adinolfi e il portavoce nel consiglio comunale Vincenzo Spinelli.

“Le percentuali della raccolta differenziata non sono soddisfacenti. Le difficoltà a raggiungere gli standard minimi non sono mal rispettati solo a Nocera Inferiore, ma anche in altri comuni del salernitano. Tutto l’Agro Sarnese Nocerino presenta percentuali al di sotto della media prevista. Il futuro non si presenta  roseo. Già nei mesi scorsi ci sono stati i primi segnali che possono far presagire un inverno triste per la Campania nel settore rifiuti. Questa mattina la città di Nocera, almeno al centro era piena di rifiuti. Certo questo non è un dato molto confortante, sia per l’igiene che per il decoro urbano.” A parlare è la senatrice Angrisani del M5S che esorta gli enti a fare di più: “La Regione, la Provincia e i Comuni devono fare del loro meglio per trovare le giuste risoluzioni tenendo conto del rispetto dell’ambiente e della salute dei cittadini. In questi anni la politica regionale non è stata per nulla lungimirante. Cattiva gestione, impianti obsoleti e pochi investimenti fanno sì che le emergenze diventino prevedibili. A Battipaglia lo Stir non riesce a soddisfare le esigenze della Provincia ed è ormai evidente.”

La Senatrice Angrisani ha esortato ad adottare politiche virtuose per risolvere le problematiche legati al ciclo dei rifiuti:“Come dare risposte alle tante criticità?
Con una politica che parta da lontano per raggiungere obiettivi sul largo periodo e in vasta scala”.
Secondo la senatrice si dovrebbe partire dal promuovere ed incentivare anche economicamente una corretta filiera di trattamento dei materiali post-utilizzo, basata su pratiche per la riduzione della produzione dei rifiuti, sulla raccolta differenziata domiciliare spinta, sulla tariffa puntuale che responsabilizzi l’utente, sul riuso dei beni a fine vita, sul riciclo dei materiali differenziati, la riprogettazione dei materiali in vista di una loro totale recuperabilità.

“Altro campo in cui operare è la premiazione dei soggetti che, applicando le migliori pratiche, ottengono i migliori risultati in termini di riduzione, riuso e riciclo, penalizzando i soggetti che continuano ad applicare pratiche contrarie. L’obiettivo deve essere la riduzione del conferimento in discarica e l’incenerimento” , ha concluso la senatrice Angrisani. La parola è stata presa dal portavoce al Senato del M5S che si augura maggiori controlli e un rafforzamento di unità e mezzi in dotazione ad Asl e Arpac.

“Un altro modo per andare incontro alle esigenze ambientali è quello di sancire e applicare nei fatti il principio “chi inquina paga” con particolare attenzione ai reati commessi da soggetti industriali. Questo attraverso controlli più serrati. Il personale Asl e Arpac vanno rinforzati con più unità e mezzi.
Fondamentale è anche l’informazione e la sensibilizzazione dei cittadini in materia di rifiuti e salvaguardia della salute e dell’ambiente”.

La senatrice chiede anche che le amministrazioni, compresa quella di Nocera Inferiore, adottino politiche volte a diminuire l’uso della plastica.”In estate grazie all’impegno del Ministro dell’Ambiente Sergio Costa e di tutto il M5S è partita una campagna di sensibilizzazione all’insegna del Plasticfree. In numerosi comuni, tra i quali anche Nocera Inferiore, abbiamo sollecitato le amministrazioni ad eliminare l’uso della plastica anche attraverso incentivi nei bandi di gara.
L’ambiente è salute. Ricordiamolo sempre” conclude la senatrice Angrisani.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*