Arrestato 47enne di san Giuseppe Vesuviano per tentata estorsione nei confronti di un imprenditore

Pubblicità

E’ accusato di avere minacciato con una pistola, a scopo di estorsione, un imprenditore che, a San Giuseppe Vesuviano (Napoli) stava realizzando con la sua impresa alcune rotonde stradali nell’ambito di lavori finanziati dalla Città Metropolitana di Napoli. Nuove accuse, dalla Squadra Mobile e dalla Procura di Napoli nei confronti di Mario Casillo, 47 anni, già condannato, con sentenza passata in giudicato, nell’ambito di una indagine sul clan Fabbrocino. Il tentativo di estorsione si è verificato nel febbraio 2019.  Nel corso delle stesse indagini è stato condannato dal gup di Napoli, al termine di un processo celebrato con il rito abbreviato, Luigi Gargiulo, indagato in concorso con Casillo pero stesso reato.

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*